Articoli

I migliori video di Burberry – Tra Trench Coat e innovazione

Burberry – Il nome Burberry fa subito venire in mente il famoso trench beige o la sciarpa beige con il familiare motivo a quadri. Questo è sia il marchio di fabbrica che il punto di vendita unico dell’azienda di lusso britannica, che la rende una delle aziende più riconoscibili al mondo. Oltre all’eleganza inglese, l’etichetta si presenta ripetutamente con un design fresco e insolito ed è fonte di entusiasmo per celebrità come Rihanna, Kate Moss e persino i British Royals.

Profilo di tensione tra alti e bassi

La storia di successo dell’azienda britannica inizia nel 1856 quando il mercante Thomas Burberry fonda il suo primo negozio tessile, che prende il nome dal suo cognome, a Basingstoke, in Inghilterra. Burberry attirò l’attenzione per la prima volta nel 1880, quando sviluppò un tessuto in gabardina che era allo stesso tempo robusto, impermeabile e traspirante. Lo brevettò e produsse mantelli da uomo che vendette su larga scala. Così, nel 1891, Thomas aggiunse un altro negozio nel quartiere londinese di Haymarket, che era l’ex flagship store. L’attività cresceva e cresceva, nel 1920 si è già svolta la prima quotazione in borsa. Quattro anni dopo è stato creato il modello a quadri, ancora oggi conosciuto in tutto il mondo, inizialmente utilizzato solo per la fodera delle giacche o del noto trench e indossato dai militari britannici durante la prima guerra mondiale. Dopo la morte di Thomas Burberry nel 1924, i suoi figli hanno rilevato l’attività e si sono espansi ulteriormente negli Stati Uniti, dove hanno portato il marchio a icone di stile come Audrey Hepburn. L’assortimento ha continuato a crescere, sono stati aggiunti borse, accessori o profumi. Purtroppo, però, dopo che i figli hanno venduto l’azienda nel 1955, l’attività ha iniziato a vacillare e ha subito una piccola perdita di immagine. Dal 2001 al 2018, Christopher Bailey ha rilevato il reparto di design di Burberry e ha fatto uscire l’azienda dalla sua depressione – ha completamente cambiato l’azienda e ha reso Burberry di nuovo alla moda. Soprattutto oggi con Riccardo Tisco, Burberry sta vivendo di nuovo un vero e proprio hype, l’italiano ha fatto in modo che la casa inglese avesse il massimo delle vendite con i suoi street style e Burberry ha di nuovo raggiunto i vertici del mondo della moda.

Potete trovare ulteriori informazioni su Burberry here.

Show di moda tra musica dal vivo e tecnologia

Le sfilate di moda della casa di moda britannica Burberry sono caratterizzate principalmente da caratteristiche tecniche o funzioni, oltre che da performance live uniche di noti artisti e ospiti esclusivi del mondo della moda. Ad esempio, Burberry è stata la prima azienda a provare la cosiddetta funzione “See Now, Buy Now”, che offre ai clienti la possibilità di ordinare i prodotti direttamente nel flusso live della sfilata. Qui si possono vedere tre delle sfilate di moda più interessanti.

Sfilata unica di moda Rainbow a Londra

Con il suo ultimo spettacolo per Burberry, l’ex capo designer Christopher Bailey ha dimostrato ancora una volta il suo enorme talento e allo stesso tempo ha dato un segnale enorme per una maggiore tolleranza e accettazione. Ha dedicato la collezione e la mostra a tre delle più grandi organizzazioni che lottano per i diritti LGBTQ in tutto il mondo. La sede era un’enorme sala a Londra, dove il pubblico si sedeva intorno alla passerella come a una partita di calcio. Era tutto buio, solo qualche lampada ondeggiava in mezzo alla passerella. La collezione è stata caratterizzata dall’eleganza tipica di Burberry, oltre che da elementi della bandiera arcobaleno. Alla fine della sfilata, i riflettori hanno formato un costrutto di colori arcobaleno, attraverso il quale le modelle, prima fra tutte Cara Delevigne con un coloratissimo cappotto di pelliccia, si sono avvicinate alla canzone “Don’t Leave Me This Way” dei The Communards. Lo spettacolo è stato un grande successo e il pubblico era visibilmente entusiasta.

“La moda incontra la tecnologia” – Sfilata di moda rivoluzionaria

La sfilata di moda Burberry Primavera/Estate a Londra è stata una sfilata di moda molto speciale e rivoluzionaria. Burberrry ha dato agli appassionati di moda che non avevano un biglietto per la sfilata la possibilità esclusiva di vedere in anteprima la collezione sul conto Snapchat dell’azienda il giorno prima della sfilata. Lo spettacolo è stato classicamente spettacolare, tipico di Burberry – la cantante britannica Alison Moyet ha cantato dal vivo durante lo spettacolo. La performance è stata registrata contemporaneamente per l’Apple Music Channel di Burberry – rendendo gli inglesi i primi ad avere un proprio canale sulla piattaforma. Il pubblico, cast con Kate Moss, Cara Delevinge, Sienna Miller o Anna Wintour, ha visibilmente apprezzato il grande spettacolo.

“Ritorno al passato” – Tisci mostra dai ricordi del suo passato

La sfilata di moda Autunno/Inverno 2020 di Burberry si è svolta in una gigantesca sala di Londra, supportata da una spettacolare e bellissima performance musicale del musicista Arca e del duo di pianisti Katja e Marielle Labèque. Con questa sfilata, il nuovo capo designer Riccardo Tisci dà uno sguardo ai suoi ricordi e alle sue sfilate, soprattutto con la collezione, che ha preso ispirazione dal suo passato. Persone importanti, musica importante o momenti importanti hanno avuto un ruolo grande e decisivo nella sua vita che lo ha reso la persona che è oggi. Il pubblico di alta classe della moda poteva sicuramente sentire la sua atmosfera e il mondo della moda ne era entusiasta.

Campagne di successo e di sfruttamento della casa tradizionale

Il marchio di moda britannico Burberry è noto per i suoi lunghi e speciali film pubblicitari. Dietro a tutte le loro campagne c’è sempre un messaggio, o meglio l’idea di portare allo spettatore una storia significativa dell’azienda. È così che l’azienda riesce a ispirare milioni di spettatori. Tre delle campagne più interessanti di Burberry includono il famoso cortometraggio “The Tale of Thomas Burberry”, “From London with Love” e la campagna natalizia “What is Love?

Un cortometraggio unico sul fondatore di Burberry Thomas Burberry

The Tale of Thomas Burberry è stata una campagna natalizia dell’azienda britannica ed è stata prodotta per rappresentare e celebrare la straordinaria vita del fondatore Thomas Burberry. Il filmato vede protagonisti i noti attori Sienna Miller, Lily James, Domhnall Gleeson e Dominic West, i cui ruoli presentano la vita del pioniere in modo entusiasmante. Viene mostrato il dramma della sua vita nel XX secolo con i suoi alti e bassi e lo sviluppo della sua azienda. La campagna è stata realizzata principalmente per richiamare l’attenzione sullo spirito di Thomas Burberry, anch’egli ancora presente in azienda.

Da Londra con amore – Campagna con Beckham-Shoot Romeo Beckham

La campagna “From London with Love” è uno degli spot più visti e conosciuti del marchio di lusso Burberry. L’ispirazione di questo video è la cosiddetta età dell’oro dei musical cinematografici. La storia di questa commedia è il tragico amore di una giovane coppia durante una battuta d’arresto teatrale a Londra. Nel ruolo di protagonista della campagna è, tra gli altri, Romeo Beckham, il secondo figlio più giovane delle mega star britanniche David e Victoria Beckham, che non è qui non per la prima volta davanti alla telecamera per Burberry, ma ha già decorato diverse campagne della casa di moda. Questa campagna incarna uno spirito speciale dell’azienda ed è assolutamente da vedere.

Cos’è l’amore?

Questa speciale campagna natalizia di Burberry mira a diffondere e mostrare l’amore per le feste. Nel video è possibile vedere una varietà di persone di età e aspetto diversi. Dai bambini molto piccoli agli anziani, dalla bellezza classica a persone dall’aspetto straordinario. La campagna celebra la diversità delle persone e l’amore sconfinato che si svolge al di là degli sguardi, ecc. Burberry ha sicuramente lanciato un grande messaggio con la campagna e ha certamente raggiunto molte persone.

Cos’è l’amore? – Campagna per celebrare l’amore

Il marchio di lusso britannico e la casa tradizionale Burberry sono sinonimo di assoluta eleganza e innovazione allo stesso tempo. Celebrità come Cara Delevinge, Lily James o Gigi Hadid sono grandi fan da un lato, ma anche volti pubblicitari delle etichette. Nelle campagne creative, presentano lo spirito del marchio in modo ottimale e ispirano i fan di tutto il mondo.

Cara Delevinge ama la sua città natale, Londra

La campagna per la nuova fragranza femminile di Burberry “Her” vede protagonista la top model britannica Cara Delevigne, che, da londinese di nascita, incarna come nessun altro lo spirito elegante ed energico della fragranza, dedicata alla città di Londra. Nella campagna, la modella può essere vista in bellissimi scatti Polaroid nella sua città natale, Londra, cantando linee come “Forse è perché sono londinese, Che amo Londra così, Forse è perché sono londinese, Che penso a lei ovunque io vada La campagna ti fa sentire davvero l’atmosfera della città e il profumo!

Superstar Lily James come elegante ambasciatrice del marchio per il profumo

Lily James è una nota attrice inglese (Cenerentola, Mama Mia) ed è anche il volto pubblicitario dell’attuale campagna pubblicitaria per l’iconica fragranza femminile “My Burberry”. Il trentunenne, vestito di Burberry, viene mostrato sdraiato su un divano in varie pose su uno sfondo tipico delle case dell’ovest di Londra. Questa è, tra l’altro, la prima campagna che si svolge sotto la direzione artistica del nuovo chief designer Riccardo Tisci. L’eleganza e il cool chic che la fragranza rappresenta sono perfettamente messi in scena e presentati in questo video della campagna.

Gigi Hadid per la nuova interpretazione del monogramma di Burberry

Il nuovo Chief Designer Riccardo Tisco è responsabile di una nuova interpretazione del monogramma di Burberry. Comprende le due iniziali T e B, per Thomas Burberry ed è già presente su diversi pezzi delle nuove collezioni. Per presentare questa reinterpretazione, Burberry ha afferrato la famosa top model Gigi Hadid per la sua campagna, in cui presenta in modo cool sia la collezione donna che quella uomo in diversi tagli. La collezione ha molti appassionati, ma anche avversari che preferirebbero vedere il design tradizionale di Burberry. Tuttavia, il nuovo è innovativo e Tisci porta in azienda una nuova e più giovane clientela.

Vivienne Westwood o Londra a Los Angeles – belle collaborazioni

Burberry è un marchio che, rispetto ad altri marchi di alta moda, non si affida tanto alle collaborazioni con altri marchi. Ciononostante, l’anno scorso il marchio ha presentato una collaborazione di grande successo con la leggenda del punk Vivienne Westwood. D’altra parte, Burberry è molto innovativa e sempre creativa quando si tratta di presentare la sua moda – per esempio in un evento a Los Angeles, dove ha portato l’atmosfera londinese del marchio negli Stati Uniti.

Londra a Los Angeles, California – James Cordon e i Beckham sono entusiasti

Questo video non mostra una tipica collaborazione di marca, ma un progetto molto speciale dell’azienda di moda britannica Burberry, che ha presentato una capsule collection esclusiva nella città da sogno californiana di Los Angeles. Luogo dell’evento è stato il famoso Griffith Observatory, in alto sopra le colline di Los Angeles. Le apparizioni a sorpresa dei famosi soldati inglesi, vestiti con abiti rossi e un enorme copricapo nero, così come il debutto in passerella del presentatore del “The Late Late Show” James Cordon hanno reso questo evento straordinario. C’era anche un piccolo giardino all’inglese in mezzo alle colline di Hollywood, dove si esibivano cantanti inglesi come Clare Maguire, George Ezra o Tom Odell. Anche gli ospiti sono stati di alta classe – molti degli ospiti britannici come Anna Wintour, Cara Delevinge, Elton John, Rose Byrne o i Beckham si sono divertiti molto questa sera e hanno potuto condividere un po’ di stile domestico nel bel mezzo della metropoli californiana.

Immagine tradizionale house e punk – Collezione unica

Due case di moda britanniche che non potrebbero essere più diverse: Burberry, l’elegante e lussuosa casa di moda con una lunga tradizione e Vivienne Westwood, l’eccentrica fashion designer considerata la regina del punk. La collezione si ispira ai disegni iconici di Westwood, con il classico cappotto a doppio petto della collezione Autunno/Inverno 1992 o il mini kilt della collezione Anglomania 1993. L’obiettivo della collaborazione è quello di celebrare lo stile britannico, con i suoi approcci punk, ma anche il famoso motivo a scacchi di Burberry. Riccardo Tisci è sempre stato un grande fan dell’icona della moda Vivienne Westwood e con il suo inizio alla Burberry ha visto l’opportunità perfetta per entrare in contatto e lavorare con lei.

Christopher Bailey & Riccardo Tisci: Interviste interessanti

I due designer Christopher Bailey e Riccardo Tisci sono entrambi rivoluzionari di Burberry. Bailey, che ha fatto uscire l’azienda dalla crisi, e Tisci, che sta portando Burberry a un livello completamente nuovo con i suoi stili di strada. In due video i due possono essere visti in brevi ma entusiasmanti interviste.

La leggenda del design Christopher Bailey sul famoso trench

Iconico come il famoso trench di Burberry è lo stilista Christopher Bailey, che ha tirato fuori il marchio dai minimi storici all’inizio degli anni 2000 e lo ha reso quello che è oggi. Per oltre 15 anni ha rivoluzionato lo stile della casa a modo suo e ha avuto un enorme successo nel processo. Una cosa che è rimasta sempre la stessa, tuttavia, è il leggendario trench, che è stato nella gamma fin dall’inizio dell’azienda nel 1856 e probabilmente lo sarà sempre. Con la rivista di moda di Mr. Porter, il britannico ha parlato del trench e del perché è un must assoluto in ogni guardaroba.

Intervista all’ascensore della sede centrale di Burberry – Riccardo Tisci e Modelle

Ispirandosi al noto metodo del pitch dell’ascensore, Burberry ha filmato un formato di intervista per il suo canale YouTube in cui tutti i dipendenti che entrano nell’ascensore vengono intervistati su Burberry e sullo show. Tra gli altri, il capo designer Riccardo Tisci entra nell’ascensore e viene intervistato a proposito dello spettacolo. Tuttavia, rimane misterioso e non rivela troppo. I modelli dello show sono anche in ascensore e si potrebbero avere le prime idee su come potrebbe essere lo show. Con questo formato Burberry riesce sicuramente a creare tensione prima della sfilata di moda e con questa idea unica fornisce anche intrattenimento.

Le domande più interessanti

Ci sono naturalmente alcune domande sul popolare e noto marchio Burberry. Le domande e le risposte più frequenti si trovano qui.

Dove si fanno le sciarpe Burberry?

Le famose sciarpe Burberry sono prodotte a Londra.

Che cos’è Burberry Prorsum?

Burberry Prorsum è la collezione passerella dell’azienda nella fascia di prezzo superiore.

Quale marca è Burberry?

Burberry è un marchio di moda del segmento di prezzo superiore, fondato nel 1856 dal commerciante tessile britannico Thomas Burberry, ancora oggi conosciuto a livello internazionale, soprattutto per il suo modello di check check protetto.

Qui trovate maggiori informazioni su Burberry

 

Top Video di Gucci – Tra eccentricità rivoluzionaria e alta moda

Sia nelle canzoni rap che nelle celebrità, Gucci è presente e tutti ne conoscono il nome. I disegni tipici e soprattutto il noto logo GG vengono subito in mente. Che si tratti di scarpe da ginnastica, cinture, occhiali da sole o profumi, Gucci è da tempo un marchio mainstream. Sotto la direzione del capo designer Alessandro Michele, Gucci raggiunge oggi un target del tutto nuovo e soprattutto giovane e star come Harry Styles o Jared Leto sono da un lato idoli, ma anche amanti e volto pubblicitario del marchio. Inoltre, il marchio può essere visto in influencer su Instagram o Youtube ed è ora uno dei marchi preferiti della generazione dei social media.

Storia ed eredità del gruppo della moda

L’italiano Guccio Gucci ha aperto la sua azienda nel 1921 a Firenze, Italia. Tuttavia, a quel tempo c’erano già stati alcuni problemi dopo che le importazioni di pelle non si erano materializzate durante la seconda guerra mondiale. Ma Gucci ha fatto del suo meglio e ha creato la Bamboo It Bag, che ancora oggi ha successo. Negli anni ’50, il figlio di Gucci, Aldo, ha rilevato l’attività dopo la morte di Gucci e ha aiutato il marchio ad ottenere un riconoscimento internazionale con il suo primo negozio negli Stati Uniti e stelle come Grace Kelly come cliente. Aldo Gucci portò la figlia illegittima Patricia, all’epoca un grande scandalo nella società italiana, nel consiglio di amministrazione della società a soli 20 anni. Era la bellissima compagna al fianco del padre nei viaggi di lavoro e, dopo aver fatto la modella in costume da bagno per una campagna pubblicitaria aziendale, è stata chiamata “Gucci Girl”. Poi negli anni Ottanta Aldo Gucci è stato arrestato per evasione fiscale all’età di 81 anni – è morto a 90 anni e prima ancora ha diseredato tutti i suoi figli. Inoltre, a partire dagli anni ’80, l’azienda è in declino dopo che uno dei suoi figli, Maurizio Gucci, ha gradualmente venduto l’azienda ad una società arabo-americana. Nel 1995 la sua ex moglie lo fece uccidere e fu condannato a 26 anni di carcere.

Nel 2004, Gucci è diventata una filiale al 100% del gruppo francese del lusso Kering, e da allora ha vissuto un vero e proprio boom e una completa trasformazione con stilisti come Tom Ford, Frida Giannini e ora Alessandro Michele, tanto che oggi l’azienda è considerata la più forte del gruppo e una delle più importanti aziende di moda del mondo.

Per saperne di più su Gucci.

Fascino e unicità alle sfilate di moda

Le sfilate di moda del marchio italiano di lusso Gucci sono tutt’altro che noiose, sono elaborate e uniche. Soprattutto da quando l’italiano Alessandro Michele è diventato capo designer dell’azienda, Gucci affascina di nuovo con ogni sfilata e collezione. Che si tratti di una scioccante atmosfera da clinica, di un misterioso luogo all’aperto con elementi di fuoco o di un trasparente “carosello”, l’ingegno e le idee folli di Michele non sembrano mai esaurirsi.

“La salute mentale non è moda” – controversa sfilata di moda

Nessuna sfilata di moda negli ultimi anni è stata così controversa e ha attirato l’attenzione come la sfilata della primavera estate 2020. Non solo la mostra in sé, sotto la direzione artistica dello stilista estroverso Alessandro Michele, ma soprattutto la collezione accattivante è stato il discorso del mondo della moda. All’inizio della sfilata, le modelle passano immobili davanti al pubblico, indossando abiti bianchi dalla testa ai piedi, che ricordano l’abbigliamento forzato degli istituti psichiatrici. Una delle modelle ha protestato in silenzio scrivendo “La salute mentale non è di moda” sulle sue mani e tenendole in piedi sulla passerella – ovviamente questo ha causato un certo scalpore. Anche per il resto lo spettacolo è stato uno spettacolo che ha attirato l’attenzione con abiti molto speciali…

Sfilata di moda segreta in un cimitero romano

Il Gucci Cruise Show 2019 ha deliziato con un’atmosfera mistica e una location spettrale, oltre a una collezione di elementi gotici e discoteche. Al centro del cimitero romano di Arles, la casa di moda ha presentato la sua collezione – nebbia artificiale, migliaia di candele e un coro che cantava musica medievale hanno reso questo spettacolo una vera e propria esperienza. La passerella è stata incendiata e le modelle sono passate davanti al pubblico con le loro straordinarie creazioni. Il pubblico è rimasto affascinato ed entusiasta e anche il mondo della moda ha raccontato in toni alti della sfilata di Gucci.

Intima visione del backstage di una sfilata di moda

Dopo la sfilata particolarmente accattivante della casa di moda per la collezione Primavera Estate 2020, le aspettative di Alessandro Michele erano naturalmente particolarmente alte per la prossima sfilata. Gli ospiti si sono riuniti in un’enorme location, una giostra trasparente si trovava al centro e con l’inizio dello spettacolo la vista all’interno era esposta. Si potevano vedere coreografi, stilisti, sarti e modelle tra l’accappatoio e il look finito della passerella. Gli spettatori hanno fatto parte dell’intera procedura di backstage prima della sfilata, che è sempre la parte più snervante delle sfilate per lo stilista. L’intenzione di Michele è stata quella di far partecipare il pubblico in diretta, come è consuetudine in tempi di social media. A proposito, gli inviti per lo spettacolo sono stati inviati in modo speciale – Michele li ha inviati tramite WhatsApp agli ospiti, perché sono personalmente parte di un momento altrimenti invisibile e piuttosto intimo.

Le migliori campagne Gucci – Lana del Rey, Gucci Mane & Jared Leto

Se ci fosse un premio per le campagne più cool, Gucci sarebbe certamente molto più avanti. In collaborazione con Christopher Simmonds, la casa di lusso italiana produce dei veri e propri cortometraggi che fanno venire voglia di guardare Gucci. Che si tratti della campagna Gucci Cruise 2020 con Gucci Mane, della campagna Gucci Guilty con Lany Del Rey e Jared Leto, o della campagna Gucci Psychodelic, tutti questi sentono l’atteggiamento e la gioia di vivere che l’azienda vuole diffondere con la sua moda.

Eccessiva festa in casa con celebrità come Sienna Miller o Gucci Mane

Questa campagna Gucci per la collezione Cruise 2020 è davvero leggendaria e vi farà venire voglia di fare shopping da Gucci. Il video vede la partecipazione di celebrità come Sienna Miller, Iggy Pop, Benedetta Barzini e Gucci Mane a un disinibito party in una villa di Los Angeles. Tutti gli ospiti sono personalità dissolute ed eccentriche e incarnano una vita di festa edonistica e spensierata. Tutte le classi sociali, siano essi chic, ricchi uomini d’affari o famosi rapper, sono vestiti con l’abbigliamento Gucci e possono essere visti sbattere dietro ogni angolo della casa. La campagna incarna una joie de vivre contagiosa che Gucci vuole comunicare ai suoi clienti.

Il glamour degli anni ’60 con Lana Del Rey e Jared Leto

Nella campagna per il profumo Gucci Guilty, la cantante Lana Del Rey e il musicista Jared Leto sono visti come una “coppia di showcase” americani in luoghi iconici di Hollywood. Il tutto è ambientato in una prospettiva retrò, probabilmente ispirata agli anni ’60 e al sogno americano. Entrambi vestiti completamente in Gucci danno una coppia davvero bella e ricordano allo spettatore il glamour della vecchia Hollywood. In sottofondo c’è un’adeguata musica retrò, che rende questa campagna nel suo complesso un vero successo e che vale la pena di guardare un video promozionale.

Campagna psichedelica stridente e colorata in una casa di tradizione italiana

La campagna psichedelica per una capsule collection del marchio di lusso italiano porta lo spettatore in un nightclub colorato degli anni ’70 dall’atmosfera esilarante e trance. Tanto suggestiva quanto i riflessi di luce colorata e le palline da discoteca del video è soprattutto la collezione presentata, che mostra una colorata reinterpretazione del noto logo Gucci. Questa campagna riflette anche l’atteggiamento cool della casa di moda verso la vita in modo eccitante e si rivolge a un target prevalentemente giovane.

Autenticità e glamour attraverso Harry Style e Lana Del Rey

Gucci è un marchio le cui campagne e le cui mode sono progettate per evocare nelle persone un senso di vita e di emozione. Per diffondere questi messaggi, la casa di moda italiana sceglie naturalmente persone speciali per far parte delle campagne. L’etichetta pone particolare enfasi sull’autenticità, cosa che sono riusciti a fare soprattutto con esempi di spicco come Harry Styles e Lana Del Rey.

Teenie preferito Harry Styles nella campagna in corso

L’ex star dei Direction e ora musicista di successo è lui stesso un amante di Gucci e può essere visto in innumerevoli campagne, così come negli abiti della casa di lusso – per esempio, all’ultimo Met Gala di New York, il britannico ha affascinato in un pezzo molto androgino di Gucci. Nella campagna che segue, i ventiseienni sono visti come un giovane con i piedi per terra che passeggia in un sobborgo inglese con un pollo in mano e visita un negozio di pesce e cippato. Per quanto poco appariscente sia questa campagna, con Harry Style come modello, è stata un grande successo e ha attirato molti giovani fan di Gucci.

Collezione di maiali con Jeffree Star e Shane Dawson

L’anno scorso, Gucci ha presentato una collezione molto speciale, con tutti gli abiti, le borse e gli accessori con simpatici emblemi di maialino. Stranamente, questi sono davvero alla moda e stanno diventando sempre più popolari come animali domestici. La collezione è stata un vero successo e ha causato una vera e propria frenesia d’acquisto, soprattutto con il magnate della bellezza e lo youtuber Jeffree Star. Il multimilionario ha acquistato l’intera collezione per un valore di 15.000 dollari e ha sorpreso il suo buon amico di YouTube Shane Dawson, il cui marchio è un maiale. Sfortunatamente, Gucci non ha prodotto un filmato della campagna per questa collezione, ma il VLOG di Jeffree Star dà una visione molto interessante e divertente dei pezzi della collezione.

Lana Del Rey per la campagna anni ’60 per Gucci Guilty

La musicista e cantautrice Lana Del Rey è sinonimo di bellezza naturale e incarna con la sua musica e il suo look unico un’epoca retrò speciale e spesso sentimentale. Nella campagna per il profumo Guilty, l’attrice americana interpreta insieme al cantante Jared Leto una coppia di glamour americani a Hollywood negli anni Sessanta. Con il suo stile e il suo look unici, la cantante è il cast perfetto per il ruolo e ha creato una grande campagna con Gucci. Gucci fornisce una piccola panoramica “BTS” della campagna nel video seguente.

Eccezionali collaborazioni di successo

L’ingegno e le idee creative del capo designer Alessandro Michele sono grandi e così l’italiano è conosciuto soprattutto per i suoi progetti eccentrici e le sue collaborazioni insolite. Il successo e il clamore delle collezioni parla da sé ogni volta e così le collezioni Gucci Ghost, gli Yankees e le collezioni Disney di quest’anno hanno fatto parte degli ultimi anni.

Disney’s Mickey Mouse sulla moda di lusso italiana

In occasione del Capodanno cinese e dell’Anno del Topo di quest’anno, l’azienda di lusso ha collaborato con nientemeno che con la Disney e ha pubblicato un’edizione limitata di mouse design. Al centro dell’attenzione c’è la figura di culto della Disney, Mickey Mouse, che si può vedere su numerosi pezzi come vestiti, borse o anche pantofole da bagno. Per abbinare la collezione, l’azienda di lusso ha prodotto un video promozionale a Disneyland, che si rivolge in particolare al Capodanno cinese. La collezione ha riscosso un grande successo ed è stata venduta in grandi quantità in breve tempo. Oltre al significato che sta dietro al design del mouse, questi hanno naturalmente suscitato in molti clienti anche un vero e proprio sentimento infantile.

Ex snowboarder Trevor Andrew è il fantasma di Gucci

La collaborazione con il famoso Gucci Ghost è nata nel 2016 e ha suscitato un enorme clamore soprattutto sulla piattaforma Instagram. Dietro il design Gucci Ghost c’è l’ex snowboarder professionista Trevor Andrew, che alcuni anni fa, per disperazione per un costume di Halloween abbinato, ha gettato su un vecchio lenzuolo Gucci, ha tagliato la zona degli occhi e da allora è stato affettuosamente conosciuto come il Gucci Ghost dai suoi amici. Con il suo nuovo soprannome, l’americano ha iniziato a fare graffiti a New York, dove ha rapidamente costruito una grande base di fan con le sue opere su Instagram. Alessandro Michele, capo designer di Gucci, era anche lui un fan e ha conosciuto il “Fantasma Gucci” attraverso amici comuni. Da qui è nata l’idea comune della collezione speciale, lanciata nel 2016. Nel video seguente è possibile vedere l’emozionante collezione nello showroom di New York con una speciale funzione a 360 gradi.

Collaborazione di cappellini da baseball e moda italiana di lusso</h3

La Major League Baseball (MLB) è il più grande campionato di baseball del mondo e i famosi Yankee Caps con il logo di NY sono quasi il marchio di fabbrica. I berretti sono sempre stati di moda e quasi tutti ne hanno avuto uno. Anche la mente creativa che sta dietro a Gucci, Alessandro Michele ama indossare il suo berretto di NY in combinazione con Gucci. Così gli è venuta l’idea di lavorare con la American Baseball League e di disegnare una collezione completa nel design degli Yankees. Il risultato sono cappellini, abiti o accessori e scarpe, che è una mossa intelligente e allo stesso tempo di successo del vero italiano, perché la collezione ha conosciuto un grande clamore e una richiesta ancora più grande.

Interviste a Gucci – Maggiori informazioni sull’etichetta di lusso

Se volete saperne di più sull’etichetta di lusso, potete guardare una delle interviste.

“Rendere bello il pazzo” – motto del capo designer Alessandro Michele

Alessandro Michele è lo stilista capo di Gucci dal 2015 e ha trasformato l’azienda tradizionale con i suoi disegni eccentrici, attirando un target giovane con un alto potere d’acquisto per l’azienda. Che le collezioni a volte anche shock all’inizio fa parte della strategia di marketing. Come in un’intervista pubblicata da Gucci con il titolo “Rendi bello lo strano”, Michele in qualche modo rende sempre gli abiti belli e indossabili. Il video è super interessante e dà una grande visione del lavoro di Alessandro Michele.

L’atteggiamento di Alessandro Michele verso il lavoro e la visione

Ecco anche un’intervista al capo designer di Gucci Alessandro Michele, che lavora per la casa dal 2015. Questa volta accompagnato dal New York Times, l’italiano dà un’occhiata al suo ufficio privato, racconta ciò di cui ha bisogno per essere creativo e la sua visione di Gucci. Molti designer, soprattutto i grandi nomi delle case di lusso, sono timidi o semplicemente non vogliono essere mostrati in un ambiente così privato, ma Michele, nonostante la sua modestia, ama lasciare che le persone facciano parte del suo lavoro, anche per capirlo meglio.

Dapper Dan è una vera icona – è un designer di culto dell’hip-hop ed è conosciuto soprattutto per aver introdotto l’alta moda nel mondo dell’hip-hop. Il settantacinquenne è anche un dichiarato amante di Gucci. Così fu chiaro ad Alessandro Michele che doveva fare una collezione con il New Yorker. Il risultato è una collezione di pezzi da intenditori assoluti in un look retrò newyorkese, che spesso hanno una storia e sono già un cult. Nel video seguente, la rivista online Hypebeast ne porta uno a Dapper Dean nel suo lussuoso studio multimilionario di Gucci nel quartiere newyorkese di Harlem.

Domande e risposte

Ci sono naturalmente molte domande su un marchio così eccitante e leggendario come Gucci. Le domande e le risposte più frequenti si trovano qui.

Chi è il fondatore di Gucci?

Il fondatore di Gucci è stato l’imprenditore italiano Guccio Gucci.

Quando è stato inventato Gucci?

Il marchio Gucci è stato inventato a Firenze nel 1921.

In quale paese è fatto Gucci?

Gucci produce i suoi prodotti nella città di Prato in Toscana, Italia.
Il capo designer del marchio Gucci è l’italiano Alessandro Michele.

Tu puoi trovare maggiori informazioni su Gucci qui:

More Informazioni su Gucci

Il pagina online della casa di moda italiana

Il AccountInstagram.

Il canale ufficiale Youtube channel

Burberry – senza tempo trench & moderni sciarpe per signore e signori

Burberry – Un marchio difficile da passare. Che siate appassionati di moda o meno, il marchio esiste da oltre 150 anni ed è ben affermato. Che si tratti di sciarpa o cappotto, i classici del marchio britannico sono molto popolari e questo per donne e uomini. Una lunga storia ha plasmato l’azienda e Burberry ha avuto tanto più successo negli ultimi anni. Il suo impegno nei confronti dei giovani artisti è evidente anche con la Fondazione Burberry, nata nel 2008, che sostiene le scuole e altre associazioni creative.

La nascita dell’etichetta – storia, fondatori & inizi

Quando l’azienda di moda fu fondata nel 1856, lo stilista Thomas Burberry creò in esclusiva cappotti e abbigliamento outdoor per uomo. Thomas era un cosiddetto “gentleman’s outfitter” che aprì il suo primo negozio a Londra, in Inghilterra. Il primo negozio ha aperto nel 1891 e da allora ha avuto una forte influenza sull’industria della moda. Sia che si tratti di star del cinema come Audrey Hepburn nell’eccezionale film “Colazione da Tiffany” dei primi anni ’60, o di celebrità come Kim Kardashian West e Victoria Beckham oggi.

Thomas Burberry & Discendenti – stile ritrovamento dell’etichetta

Che si tratti del familiare motivo a quadri o del trench color crema, Burberry ha creato molte caratteristiche riconoscibili negli ultimi 150 anni e in molte generazioni diverse di designer.
Con l’obiettivo di salvare la gente dal maltempo britannico, Thomas Burberry ha creato l’etichetta Burberry a soli 21 anni. Ha aperto il suo primo negozio. La sua idea rivoluzionaria di utilizzare un tessuto impermeabile ma traspirante gli ha permesso di creare abiti resistenti alle intemperie accessibili a tutti con stile. È stato uno dei primi stilisti di moda a usare il tessuto Garbadine per le sue giacche e cappotti. Fino ad allora, il tessuto era ancora molto scomodo e difficile da indossare. Il primo brevetto fu registrato nel 1888 a Garbadine, appena 3 anni prima della fondazione del negozio. Nel 1912 era giunto il momento e Thomas Burberry brevettò il Tielock-Coat, che è il predecessore del famoso trench e può essere chiuso con una semplice cintura di allacciatura.

Abbigliamento militare nella prima guerra mondiale – il trench

Durante la prima guerra mondiale fu inventato il famoso Trench Burberry Trench Coat. Inizialmente era usato solo per scopi militari, perché si potevano trasportare bombe più piccole o tubi nelle grandi tasche e usare la cintura come cintura per le armi.
Thomas Burberry ha lasciato una grande eredità durante la sua vita, alla quale ancora oggi ispira innumerevoli persone. I disegni senza tempo sono diventati dei veri classici e oggi è impossibile immaginare la vita senza di essi.

Fondazione Burberry – Promozione dei giovani talenti

Dal 2008, Burberry promuove attivamente e con successo i giovani talenti. Che si tratti di cantante, attore o pittore, Burberry dà valore alla creatività delle persone e vuole sostenerla nel miglior modo possibile.

Sostegno ai giovani artisti & Talenti – Fondazione Burberry

Fin dalla sua nascita nel 2008, la Burberry Foundation si è impegnata a sostenere i giovani artisti. Il punto centrale è in realtà tutto ciò che ha a che fare con la danza, il cinema, il teatro e l’arte. Il motto dell’azienda è molto chiaro: la creatività deve essere alimentata, e nutrita come meglio può. La fondazione collabora anche con scuole selezionate in Inghilterra per promuovere lo sviluppo accademico e personale degli studenti e per garantire loro un buon inizio nella loro vita e la loro successiva scelta di carriera. L’organizzazione ha già donato oltre 2,8 milioni di sterline inglesi e non c’è fine in vista.

Comunità LGBTQ – Contributo di Burberry

Si incoraggia anche il sostegno ai gruppi emarginati, nel modo più creativo. Con una splendida collezione composta esclusivamente da capi color arcobaleno o arcobaleno. Dedicato a tutti i gay, lesbiche, bisessuali, transessuali e a tutti gli altri che fanno parte della comunità LGBTQ. La collezione arcobaleno è stata presentata ad una gigantesca sfilata di moda in un mare di colori e sarà probabilmente ricordata a lungo.

Premi del Mirtillo

  • ‘Miglior stilista di moda’ per Christopher Bailey, Bambi 2007
  • ‘Stilista britannico dell’anno’ per Christopher Bailey, 2005
  • ‘Premio internazionale del Council of Fashion Designer of America’ per Christopher Bailey, 2010

Moda in evidenza – Trench & Sciarpa per donna & Uomo

Se pensate a Burberry, probabilmente avete l’immagine di una donna colta per le strade di Londra, con un trench. Oppure una signora anziana e chic che va in un caffè con il suo cane e indossa una sciarpa con il famoso motivo a quadri beige-nero-rosso-bianco-nero. Tutti possono immaginare qualcosa sotto il fuoco e questo grazie ai vestiti di dichiarazione che sono stati stabiliti nel corso degli anni.

Trench senza tempo – da Audrey Hepburn a Kim Kardashian

Sebbene il cappotto color nudo inizialmente avesse solo un aspetto pratico e meno alla moda, si è rapidamente affermato come una vera e propria dichiarazione di moda. Dopo la guerra, gli uomini, ma anche le donne, si sono divertiti molto con i cappotti impermeabili e hanno cominciato a indossarli come una moda. Agli attori famosi piaceva indossarli sui set dei film per stare al caldo e all’asciutto tra le scene e le riprese. Oggi il cappotto è amato e onorato dalle modelle più hippies, dai fashion bloggers e dai critici. Una campagna con Kate Moss e Cara Delevigne, due dei più grandi nomi sul mercato, ha fatto capire anche agli ultimi quanto stile porta l’indossare un trench.

Il cappotto è indossato aperto o chiuso. Di solito è in una leggera tonalità crema, ma è disponibile anche in molte altre varianti di colore e ha un aspetto bello e classico in ogni tonalità. Arriva fino alle ginocchia e si chiude in vita con una cintura in tessuto e una fibbia metallica. 8 bottoni paralleli sul davanti servono come accessorio di moda e l’interno è decorato con il tipico motivo a quadri del marchio Burberry.

Sciarpe alla moda & sciarpe per donne e uomini

La svolta del famoso motivo Burberry, anch’esso brevettato come tale, è stata raggiunta dall’azienda nel 1920 e per i primi 40 anni è stato cucito solo nei famosi trench e cappotti. Solo nel 1967 fu disegnata la classica sciarpa Burberry, e questo per una strana coincidenza. Il direttore dei negozi Burberry parigini ha tenuto una mostra in cui ha presentato i cappotti a testa in giù e ha mostrato il modello a quadri. La gente voleva di più del modello e così una cosa ha portato ad un’altra. Era iniziata una nuova era per il marchio e poteva iniziare la produzione di sciarpe di cashmere.

Oggi la sciarpa è considerata un nobile status symbol. Chi pensa a se stesso compra una sciarpa Burberry. Lo stile si riconosce ogni volta ed è proprio per questo che è un vero e proprio pezzo d’affermazione nell’armadio.

I punti salienti della pista – Kendall Jenner, Gigi Hadid & Irina Shayk

Le sfilate di moda del marchio sono tutt’altro che obsolete. Dalle caratteristiche tecniche, come gli effetti di luce, all’intera scenografia della sfilata, alla collezione. Chi non vorrebbe farne parte? Secondo lo stesso motto, le top model più sexy corrono per il famoso stilista e con molto orgoglio. Un punto culminante per ogni settimana della moda, sicuramente!

Lo sapevi?

Burberry è stato il primo marchio a presentare le sue sfilate di moda sui social media in diretta verso l’esterno.

Magic Halls – Sfilata di moda a Londra alla settimana della moda

Una sala enorme, un’atmosfera magica e una musica mistica. Questo è il modo in cui si può immaginare uno degli spettacoli più caldi di Burberry. In questo video si può vedere l’intera sfilata di moda in diretta da Londra, che non solo convince con un’atmosfera mozzafiato, ma lascia anche una magica sensazione ad ogni spettatore. La collezione comprende un’ampia varietà di abiti da donna e da uomo, dalle scarpe e dai pantaloni agli accessori. I colori sono nei classici toni del beige tenue, con accenti di nero e bianco e naturalmente il classico motivo Burberry.

Timeless Elegant – colori chiari e dettagli espressivi

Eleganza senza tempo – la sfilata di moda è stata progettata in questo stile e con successo. La moda parla da sola e descrive una donna forte e di successo che ama vestirsi bene. Bellissimi classici come il trench Burberry sono stati abbinati a nuovi dettagli come i metalli o la pelle. Colori piacevoli, che nella composizione creano un meraviglioso quadro d’insieme e sono variabili per tutti coloro che sono interessati alle diverse parti.

Le 3 domande più importanti su Burberry

Non è un segreto che Burberry ospita sfilate uniche ed è una delle aziende più importanti dei tempi moderni, ecco le 3 domande più frequenti sul marchio e sul suo abbigliamento.

Da dove viene il marchio Burberry?

Il marchio Burberry viene dall’Inghilterra. Il primo negozio fu aperto dal fondatore Thomas Burberry a Londra nel 1891.

Dove si produce Burberry?

Burberry London è prodotto in Thailandia e Turchia. I siti di produzione non sono più presenti in Inghilterra dagli anni ’90, poiché una grande ondata di articoli contraffatti è arrivata sul mercato e sono stati prodotti in questi paesi. Così Burberry ha acquistato le fabbriche e ha impedito l’ulteriore esportazione dei prodotti contraffatti.

Quando è stato fondato Burberry?

Il 1856 fu l’anno in cui la società Burberry fu fondata dal commerciante tessile britannico in Inghilterra.

Altro di Burberry – Negozi & Negozio online

Se questo articolo ha suscitato in voi il desiderio di un vero classico, troverete tutti i prodotti, dai classici alle collezioni attuali.

Settimana della moda di Parigi – Adelina, Klara & modelle di Linn Cocaine dal vivo

Anche quest’anno si svolgerà la settimana della moda parigina, una settimana ricca di appassionati di moda, stilisti, blogger, modelle e sfilate. Nella città dell’amore, questa settimana è uno spettacolo meraviglioso tutto sul mondo della moda.

Settimana della moda Parigi – stilisti, modelle e blogger

Probabilmente il periodo più frenetico dell’anno per un modello, ma anche il momento in cui si ha la possibilità di farsi un nome. Tra le prove, i casting e gli spettacoli c’è poco tempo per sedersi e non fare nulla. Si incontrano invece le persone più influenti nel settore della moda. Dai blogger ai designer, agli agenti, alle modelle o ai fotografi. Se c’è un hotspot, è qui. Quest’anno siamo molto orgogliosi di dire che 3 dei nostri Prossimi modelli sono sul posto e tutti e 3 stanno lavorando.

Adelina, Linn & Klara – Modelli di cocaina nel mezzo

Quest’anno 3 delle nostre ragazze CM sono a Parigi e stanno tutte lavorando sodo per la loro carriera. Trascorrono il loro tempo con i casting, le passerelle, gli showroom, ecc. Attraverso le numerose impressioni ed esperienze, Linn, Klara e Adelina diventano sempre più i beniamini dei nostri clienti e guadagnano professionalità in ogni lavoro. Ora insieme rendono Parigi insicura e non vedono l’ora che arrivino i prossimi giorni.

Adelina – La nostra Powergirl in pista

Dopo gli ultimi soggiorni all’estero di successo, che Adelina ha saputo gestire bene, ha raggiunto il suo prossimo traguardo. Ha sfilato alla settimana della moda di Parigi. Per i 2 marchi Moohong e Dawei ha già corso e la settimana è appena iniziata.

I punti salienti della Settimana della moda di Parigi 2020

Chi ha il permesso di presentare la propria moda alla PFW ce l’ha fatta e si è affermato nel mondo della moda. Ogni designer è un vincitore, ma qui troverete i nostri highlights TOP dei migliori spettacoli di questa stagione.

Chanel Haute Couture P/E 2020 – La sfilata di moda completa

Anche se quest’anno Karl Lagerfeld non ha avuto la possibilità di dare il suo tocco di classe allo show, Chanel è stato all’altezza della sua eredità. Qui potete trovare la sfilata completa della sfilata di Chanel Haute Couture Spring and Summer Show 2020 a Parigi.

Balmain – Primavera / Estate 2020

Lo spettacolo in un ambiente meraviglioso, enorme, era probabilmente già un vero e proprio colpo d’occhio fino a qui. Tuttavia, Olivier Rousteing ha completamente superato se stesso nel mix, il marchio altrimenti molto stravagante, con uno stile fresco, moderno e quasi futuristico. Potete trovare l’intero spettacolo qui.

Saint Laurent – Autunno/Inverno 2020

La location dell’ultimo Saint Laurent Show ricordava quasi l’imminente film di James Bond. Nel pieno centro dell’attenzione dei modelli e dei disegni è stato illuminato con fasci luminosi di luce su singoli modelli. In questo si può trovare l’intera mostra con molti spunti e disegni e top model come Kaia Gerber.

FWF 19 @ Settimana della moda di Berlino – La sfilata di moda (Video) #throwback

Sfilata di moda a Berlino – Dopo la nostra ultima grande sfilata a Berlino, la pianificazione per il nuovo highlight dell’estate 2020 sta iniziando – siete già emozionati? Le finali della settimana della moda di Haubentaucher Berlin sono state sicuramente la sfilata di moda più bagnata di sempre a Berlino! Dopo una settimana di sole puro e +30°C, la pioggia battente è arrivata in tempo per l’inizio dello spettacolo. Pioveva a catinelle. Ciononostante, ce l’abbiamo fatta in modo professionale. La sfilata è stata riportata su Sat1, all’Harperz Bazaar ma anche sulla nostra rivista di moda. La pianificazione per il 2020 inizia ora. Naturalmente ci sarà un altro casting di modelli nella fase di preparazione. Potete trovare tutte le informazioni qui nel blog ma anche su Instagram: Modelli di cocaina – seguiteci per tutte le notizie!

FWF 19 @ Settimana della moda di Berlino – Video

Grazie mille ai nostri partner di Berlino!

Settimana della moda Parigi

La settimana della moda si svolge due volte l’anno a Berlino. In città come Parigi ce n’è ancora di più! La settimana della moda maschile, capsula e alta moda. Mentre stiamo pianificando il 2020, i nostri modelli stanno viaggiando in tutto il mondo. Come Adelina (nel video con i capelli biondi corti), è attualmente in corsa alla settimana della moda di Parigi!